Autore: Valeria Ferretti

Ma hai avuto un incidente?

Non so bene perché, ma è un luogo comune pensare che le persone disabili siano puffose ( non mi pareva di essere blu…). Si pensa che siano tutti buoni e cari. Spesso li chiamano angeli (in effetti ho un pochino di mal di testa e non vorrei che mi stesse spuntando l’aureola…) o cucciolotti. E, i più evoluti, pensano che i disabili non si arrabbino mai, se non quando si tratta di questioni legate direttamente alla disabilità, cioè barriere architettoniche, ausili e contributi negati e altre cose. E poi sono tutti disponibilissimi al dialogo e non vedono l’ora che...

Read More

Accessi separati

Quando Dio distribuiva il buon senso gli architetti erano a fare la fila per ricevere il dono del “comecomplicarelavita”. Non credo che esista altra spiegazione per spiegare il meraviglioso fenomeno delle entrate separate per camminanti e non camminanti. Sì, perché il problema non riguarda solo le persone con disabilità, ma anche le persone con nani nei passeggini. I nanetti sono più leggeri di noi, ma hanno lo stesso problema. Le entrate separate per camminanti e non camminanti: la più grande stronzata dopo crema che fa perdere cinque centimetri di ciccia in una sola notte. Molti di voi penseranno che...

Read More

Ma ti posso dare un bacetto?

La mia Carta di Identità dice che ho 27 anni, ma siccome sotto il culo ho incollata una sedia a rotelle una parte della popolazione ha bloccato la mia età intorno ai cinque, sei, sette anni al massimo. E, quindi, non è raro incontrare soggetti (normalmente donne di età superiore ai 65 anni, con chihuahua addobbato stile albero di Natale con cappottino in pendant con la padrona), che dopo averti fatto un dolcissimo sorriso (tipo quello di un clown assassino, IT in confronto gli fa una cippa), si avvicina con passo deciso verso di te, fissandoti negli occhi e...

Read More

Iscriviti

PASSAPAROLA

Commenti recenti